Bererosa 2016

Drink Pink...Be Pink!!
Siamo tutti un po più rosa quando i primi di Luglio il prestigioso palazzo Brancaccio si trasforma in una allegra nuvoletta rosa di gente felice che degusta e sorride , con leggerezza, ma anche con curiosità nei confronti dei tantissimi prodotti in degustazione per questo consueto e da tutti noi molto amato, appuntamento organizzato da Cucina e Vini 

 

IL 5 LUGLIO TORNA INFATTI A  ROMA LA QUINTA EDIZIONE DELLA GRANDE

DEGUSTAZIONE DI VINI FERMI E SPUMANTI IN ROSA

 

 

E’ nato come una scommessa questo evento targato Cucina & Vini, un modo per incontrarsi con il pubblico romano, salutarsi prima della pausa estiva e presentare il meglio della produzione rosata italiana. E invece Bererosa è negli anni è diventato uno degli eventi più attesi dell’estate capitolina e quest’anno presentiamo la sua quinta edizione.

Se è vero che squadra che vince non si cambia, di questo evento abbiamo mantenuto il format iniziale partendo dalla location che è quella elegante e inconfondibile di Palazzo Brancaccio. La bellissima dimora ottocentesca a due passi dal Colosseo, con i suoi ampi saloni barocchi e il bellissimo giardino. Dunque, dalle 17 alle 23 di martedì 5 luglio, sarà possibile degustare i migliori vini rosati provenienti da tutta Italia, saranno presenti le aziende italiane più rappresentative di questo comparto vinicolo, pronte a farvi assaggiare il meglio della loro produzione en rose. Come di consueto l’evento è aperto al pubblico che potrà prendervi parte pagando un ticket d’ingresso del costo di 10 euro e poter dunque degustare oltre 170 etichette di vini rosati italiani.

 

“Siamo contenti di presentare al pubblico romano Bererosa per il quinto anno consecutivo - spiega Francesco D’Agostino, direttore di Cucina & Vini – una manifestazione che da subito ha incontrato l’interesse del pubblico romano e che nella passata edizione ha registrato oltre i 3500 ingressi. Un riscontro del genere ha rappresentato un segnale importante per noi che con passione ci dedichiamo a questo settore della produzione vinicola italiana. Anche se i rosati - continua D’Agostino - sono ancora oggetto dei soliti sciocchi luoghi comuni che tendono ad allontanare il grosso dei consumatori. Ed è assurdo se pensiamo che l’Italia è il più grande esportatore di rosé al mondo“




Anche quest’anno l’ampio giardino di Palazzo Brancaccio sarà animato dall’area street food con 5 postazioni dove il pubblico potrà scegliere ed acquistare in base ai propri gusti il cibo da abbinare ai vini rosati in degustazione. Ecco nel dettaglio le 5 postazioni di street food presenti a Bererosa 2016:

Little Market – Certo, con il rosato dei salumi, di quelli buoni, ci vanno a pennello! E allora ecco Daniele De Ventura che dalla sua fornitissima enogastronomia porta a Bererosa 2016 una eccellente selezione dei migliori salumi italiani. Primo della lista il buonissimo crudo Dok Dall’Ava ma anche i salumi dei F.lli Billo, i formaggi della Casearia Carpenedo e la mozzarella di bufala campana dell’azienda Loffredo.

Gust’Arte – Direttamente da Galatone in provincia di Lecce, cuore del Salento sarà con noi Gust’Arte un’associazione che promuove la cucina tipica salentina portandola oltre i confini regionali. A Bererosa proporranno l’immancabile purè di fave e cicoria, le orecchiette con crema di cime di rapa e ancora rustici pugliesi e pasticciotti!

La Bottega dell’Oliva Ascolana – Ancora una volta e con grande piacere saranno con noi Luigi & Daniela Diamanti con i loro fritti ascolani, olive e cremini ma anche i “piconi” buonissimi fagottini al formaggio cotti al forno

Pescheria Meglio Fresco – Sarà con noi anche Arturo Scarci con il suo team per proporre Ostriche, gamberi, insalate di mare e fritti di pesce eccezionali e molte altre creazioni frutto della fantasia di Arturo e di Marialausa Sales, moglie e validissima socia in affari!

Boccacciello Bistrot – La bontà dei migliori piatti della tradizione italiana si può racchiudere in un barattolino? Sì! Ce lo dimostra Pietro Parisi, che in società con Luca Capuano ( attore noto al grande pubblico per aver recitato nella soap Cento Vetrine) ha creato questo nuovo modo di fare gastronomia di eccellenza, utilizzando come contenitori dei barattolini, appunto. A Bererosa 2016 saranno presenti con i loro boccaccielli dolci e salati. Intanto, per un’anteprima diqueste bontà in vetro, passate nel nuovo store romano in Via del Boschetto, 129. 

 

Per il secondo anno consecutivo, i calici dell’evento sono quelli realizzati da VDGLASS una giovane azienda di Parma specializzata nella lavorazione del vetro e nella produzione di bottiglie e bicchieri. Continua invece la sinergia con GroupAma Assicurazioni come pure il sodalizio con Diam Bouchage, azienda di punta nella produzione di tappi in sughero, valido partner tecnico anche quest’anno. 

Da sottolineare, come ogni anno, che è uno dei pochi eventi dove si divertono soprattutto gli organizzatori ed i bravissimi e serissimo sommelier ai banchi d'assaggio !!

 

Bererosa 2016

Giovedì 5 luglio
Dalle 17 alle 23 a Palazzo Brancaccio
Via del Monte Oppio, 7
Biglietto: € 10 ( nel costo d’ingresso sono inclusi il calice da degustazione e la sacca porta bicchiere)
Ingresso ridotto € 5  per sommelier regolarmente tesserati ( Ais, Fis, Fisar, Onav ) previa esibizione tessera d’iscrizione in biglietteria.